Coronavirus, emergenza posti letto in tutta Italia: gli ospedali della Lombardia saturi al 129%

Secondo il sindacato dei medici, i posti letto negli ospedali di tutta Italia sono quasi terminati: emerge un quadro drammatico dopo le ultime rilevazioni

L’aumento dei casi di Coronavirus in Italia stanno spingendo verso il collasso gli ospedali di italiani che, di giorno in giorno, vedono diminuire i posti letto a disposizione nelle proprie strutture.

Ivan Romano

Oltre alle terapie intensive, anche i reparti ospedalieri internistici (Pneumologia, Medicina interna e Malattie infettive) stanno soffrendo sotto il peso della pandemia. In seguito ad un confronto tra i posti letto nel 2018 e quelli attivati nel 2020 con l’attuale numero dei ricoveri Covid-19, emerge “un quadro drammatico”. Come rilevato dall’Anaao-Assomed, maggiore sindacato dei medici ospedalieri, il Piemonte è saturo al 191%, la Valle d’Aosta al 229%, la Lombardia al 129%, la Liguria al 118%, il Lazio al 91% e la Campania all’87%. In allarme ci sono più di 15 Regioni, solo Molise e Friuli sono sotto la soglia di occupazione del 40%.