Emilio Andreoli/Getty Images

Serata da dimenticare per l’Atalanta, che perde 0-5 al Gewiss Stadium contro il Liverpool senza mai dare segni di reazione. I Reds fanno il bello e il cattivo tempo, dominando il match dal primo all’ultimo minuto, imponendosi con la tripletta di Diogo Jota e ai sigilli di Salah e Mané.

Diogo Jota
Emilio Andreoli/Getty Images)

Interrogato nel post gara ai microfoni di Sky Sport, Gasperini ha ammesso la superiorità degli avversari: “dovremmo riflettere, è capitato di perdere male a Manchester lo scorso anno ma avevamo la sicurezza di migliorare. Questa sera il divario è stato pesante, bisogna riflettere sull’assetto tattico e strutturale per affrontare queste partite. Noi venivamo da due buoni risultati, non c’era nessun tipo di timore ed abbiamo affrontato il Liverpool come abbiamo affrontato tutte le squadre. Andavano troppo più forte di noi. Siamo meno intensi, è giusto riflettere come comportarci contro questi avversari, certe velocità facciamo fatica a tenerle“.

Emilio Andreoli/Getty Images

L’allenatore dell’Atalanta poi ha proseguito: “con l’Ajax è stato anche un campanello, siamo riusciti a raddrizzarla anche con merito. Qui abbiamo trovato un altro livello, non siamo ai loro livelli. Dobbiamo trarre indicazioni e vedere cosa fare. Anche gli scorsi anni abbiamo fatto qualche modifica che ci ha aiutato, stiamo prendendo troppi gol e segniamo e corriamo un po’ meno. Quando giochi contro i migliori, come con il City lo scorso anno, riesci a trovare delle soluzioni“.