Il vergognoso comportamento di Luca Corberi nel campionato del mondo di kart KZ e KZ2  tenutosi a Lonato è finito sotto la lente di ingrandimento della FIA, che ha deciso di aprire un’inchiesta disciplinare su quanto accaduto lo scorso 4 ottobre 2020.

A renderlo noto è la stessa Federazione, che ha diramato nelle ultime ore un comunicato ufficiale: “In conformità al Regolamento Giudiziario e Disciplinare della FIA, il Presidente Jean Todt ha formalmente avviato un’inchiesta disciplinare sulle azioni e sui comportamenti del signor Luca Corberi verificatisi durante l’evento. A seguito di tale inchiesta, il Presidente della FIA può in particolare decidere di sottoporre la questione al Tribunale Internazionale della FIA per la decisione. Lo scopo dell’inchiesta disciplinare è quello di raccogliere tutte le prove disponibili e di ascoltare ogni persona in grado di fornire testimonianze al fine di redigere una relazione d’inchiesta che possa servire come base per il deferimento del caso al Tribunale Internazionale della FIA.