LeBron James
Kevin C. Cox/Getty Images

Hanno dominato Gara-2 delle Finals NBA, schiantando i Miami Heat e portando i Lakers sul momentaneo 2-0. LeBron James e Anthony Davis hanno sicuramente marchiato a fuoco il secondo match di questa serie, diventando la prima coppia di compagni nei Lakers dai tempi di Kobe Bryant e Shaquille O’Neal a realizzare più di 30 punti a testa.

Kevin C. Cox/Getty Images

Uno score impressionante, che ha spinto gli addetti ai lavori a sprecare i paragoni tra le due coppie, spingendo il ‘Prescelto‘ ad esprimere il proprio pensiero sulla questione: “ho potuto assistere al duo Kobe-Shaq, il più dominante che ho visto personalmente nella mia vita nella pallacanestro. Shaq portava la sua clamorosa forza in campo, Kobe aggiungeva l’eleganza. Erano davvero dominanti in tutto ciò che facevano sul parquet, su entrambi i lati del campo. Essere accostati a quei due nomi, per me e AD, è semplicemente fantastico. Riguardo le dimensioni, la potenza e la velocità con cui giocava Shaq con la sua taglia, si potrebbe accostare quel modo di giocare al mio. In tema di eleganza e capacità di tirare, di giocare in area, fuori o dal perimetro, immagino che AD abbia qualche similitudine con quello che Kobe faceva in campo. Non riesco nemmeno a credere di essere qui a parlare di me stesso e AD come di Kobe e Shaq“.

Douglas P. DeFelice/Getty Images

I Lakers si sono affidati anche alla fortuna per vincere Gara-2 delle Finals, indossando la ‘Black Mamba Jersey‘, la maglia nera che finora ha fruttato quattro vittorie su quattro incontri giocati. LeBron James è stato interrogato anche su questa situazione e ha regalato un pensiero alla famiglia di Kobe: “è sempre speciale essere in grado di rappresentare qualcuno che ha significato così tanto, non solo per questo gioco ma ovviamente per l’organizzazione dei Lakers negli ultimi 20 anni. Pensiamo sempre alla famiglia Bryant, Vanessa e alle loro figlie. Sono con noi e noi siamo con voi, ragazzi. Vi amiamo e, speriamo, di rendervi orgogliosi indossando queste uniformi“.