Jimmy Butler
Foto Getty / Mike Ehrmann

Miami non firma il 3-0 nella serie contro i Boston Celtics. In Gara-3 gli sforzi di Tatum e compagni sono stati premiati con una vittoria, la prima nelle Finali di Conference, arrivata al termine di un’ottima prestazione corale. Lo stesso non può dire Jimmy Butler, leader degli Heat, bacchettati così nell’analisi della partita: “abbiamo giocato male, non siamo riusciti a giocare duramente come ci aspettavamo di fare, come avevamo detto che avremmo fatto. Sapevamo che avrebbero attaccato con forza e noi non siamo riusciti ad aiutarci a vicenda. Spesso non abbiamo fatto gli extra pass, e non siamo riusciti a giocare come abbiamo fatto finora. Non abbiamo mai smesso di crederci, ma è difficile quando si rimane sempre dietro nel punteggio, soprattutto se si gioca contro una grande squadra. Non abbiamo abbandonato, tuttavia penso che dovremmo iniziare a giocare la nostra pallacanestro già dalla palla a due. Abbiamo dato troppe responsabilità a Bam Adebayo nella difesa del pitturato ma lui ovviamente non può salvarci ogni volta. È un grande difensore, in aiuto e sulla palla, e ha fatto abbastanza per noi. Non possiamo essere battuti ogni volta e aspettarci che Bam ci salvi sempre. Riguardo Bam, ha fatto tutto il possibile per vincere. Segnare, andare a rimbalzo, difendere… abbiamo bisogno che lui giochi così e lui lo fa“.