Conor McGregor
Steve Marcus/Getty Images

Conor McGregor è finito nei guai: in Corsica l’irlandese di MMA è stato arrestato e rilasciato dopo 48 ore per una presunta tentata violenza sessuale.

Il legale di McGregor, Emmanuelle Ramon ha spiegato così l’arresto del suo assistito: “è stato rilasciato prima del termine legale della custodia cautelare e senza alcuna revisione giudiziaria“, ha dichiarato all’Afp, mentre il portavoce dell’irlandese “nega energicamente ogni accusa“.

All’Afp sono arrivate anche le dichiarazioni dell’accusa: “a seguito di una denuncia presentata il 10 settembre in cui si denunciavano fatti che potevano essere qualificati come tentata violenza sessuale e esibizione sessuale, il signor Conor Anthony Mac Gregor è stato oggetto di un’audizione da parte dei servizi di gendarmeria, sotto il regime di custodia della polizia“.