Fognini
Clive Brunskill/Getty Images

Lo aveva anticipato, mettendo le mani avanti circa la sua condizione fisica e il suo livello di tennis. Fabio Fognini non mentiva, il match con Humbert ha confermato le sue previsioni, una sconfitta netta in due set che lascia comunque l’amaro in bocca, considerando la prestazione tutt’altro che negativa del tennista ligure.

Fognini
Clive Brunskill/Getty Images

Una partita giocata a viso aperto, provando i propri colpi e tenendo testa all’avversario, riuscito comunque ad imporsi dopo due ore di gioco con il punteggio di 7-5, 7-6. Un risultato che riflette l’equilibrio della partita, che il francese è riuscito a piegare a proprio favore grazie ad alcuni errori gratuiti commessi da Fognini. Come già sottolineato, non tutto è da buttare: la prestazione dell’azzurro è apparsa notevolmente migliore rispetto a quella di Kitzbuhel, da qui il ‘Fogna’ deve ripartire per tornare al top, la strada è ancora lunga ma, con allenamento e buona volontà, nessun ostacolo sarà insuperabile.