Nicolò Zaniolo
Foto Getty / Claudio Villa

Nicolò Zaniolo ha già iniziato la fase di recupero dal secondo infortunio al ginocchio, capitatogli durante il match di Nations Lague tra Olanda e Italia. Il giocatore della Roma si è operato a Innsbruck nei giorni scorsi e adesso è concentrato sulla riabilitazione, che dovrebbe permettergli di tornare in campo tra sei mesi.

zanioloUn percorso lungo, che Zaniolo ha iniziato con il piglio, anche se non sono mancati i momenti di difficoltà, come rivelato dalla madre Francesca Costa ai microfoni di Dribbling: “sperava non fosse successo ancora, ha subito scritto un messaggio al padre: ‘Mi sono rotto di nuovo il crociato, questa volta smetto’. Era disperato, non riusciva a crederci. Mi hanno scritto i tifosi della Roma, della Lazio, del Napoli, del Milan, della Juve. Tanti che, nonostante i colori, erano vicini al ragazzo. Mi ha fatto piacere. Quando si è svegliato dall’anestesia ha pianto per due ore. Ora è carico, ma sa che deve aspettare e non deve anticipare i tempi. Dopo il primo infortunio voleva tornare subito in campo, ora è più cauto. Ho citato Vasco Rossi dopo l’intervento perché Nicolò è ancora qua e tornerà più forte di prima, lo ha già dimostrato dopo il primo infortunio, quando è stato bravissimo“.