jean todt
Alexander Hassenstein/Getty Images

Il Mondiale 2020 della Ferrari è senza dubbio uno dei peggiori vissuti nella propria storia dal Cavallino, ma non il peggiore in assoluto. Ne sa qualcosa Jean Todt che, ai microfoni di Auto Motor und Sport, ha provato a risollevare il morale della scuderia di Maranello, sottolineando come ai suoi tempi la situazione era molto più negativa di adesso.

binotto
Pool/Getty Images

Queste le parole del numero uno della FIA: “non mi piace vedere nessuno soffrire, non importa chi sia. Prima cerco di capire le ragioni che stanno alla base di questi risultati. Posso solo dire che la Ferrari di oggi non è paragonabile alla squadra che ho rilevato nel 1993. A dirla tutta mi sarebbe piaciuto avere una tale base di partenza, la Ferrari è un marchio solido oggi. Mille GP? È un numero importante, ma non mi ha provocato chissà quale emozione. Ero un fan della Ferrari da bambino, poi sono stato al suo servizio e ora sono uno spettatore neutrale. Il mio capitolo a Maranello è finito”.