Novak Djokovic
Foto Getty / Alex Pantling

Tornano ad aumentare i contagi da Coronavirus in Spagna e lo sport è costretto a pagare un prezzo davvero alto. Il mondo del tennis, impegnato in una lenta ripresa iniziata da Palermo negli ultimi giorni, deve fare i conti con la cancellazione del Masters 1000 di Madrid, torneo che avrebbe visto impegnati i tennisti ATP e WTA. Le ragioni per la cancellazione del torneo sono ovviamente da attribuire a questioni di sicurezza sanitaria dovuta all’emergenza Covid.

Il presidente dell’Atp, Andrea Gaudenzi, ha dichiarato: condividiamo la delusione per il fatto che il Mutua Madrid Open non potrà svolgersi quest’anno. Le circostanze relative a COVID-19 sono in continua evoluzione e continuiamo a seguire le indicazioni delle autorità locali nel nostro processo decisionale. Vorrei ringraziare gli organizzatori del torneo Mutua Madrid Open per i loro sforzi per organizzare l’evento di quest’anno, che includeva la riprogrammazione delle loro date da maggio a settembre, e non vediamo l’ora del successo dell’evento nel 2021“.

Steve Simon, presidente della WTA, ha espresso così invece la sua delusione: “siamo delusi che il Mutua Madrid Open non si terrà quest’anno ma siamo orgogliosi della dedizione di Feliciano e dell’intera squadra del torneo, che hanno lavorato instancabilmente per considerare e facilitare tutti possibili alternative per far accadere il torneo quest’anno. Sappiamo quanto sia amato questo evento per uomini e donne combinato per i fan, soprattutto con l’anticipazione del ritorno del Tour, ma restiamo vigili per garantire che la salute e la sicurezza rimangano la nostra priorità assoluta per tutti”.