Tegan Nox WWE
Chris Garrison

All’inferno e ritorno, due volte, ma lei continua a sorridere. Tegan Nox sa cosa vuol dire vedersi crollare il mondo addosso, non una volta, ma due: e la seconda fa ancora più male. “I can’t do this again“, l’urlo fra le lacrime dopo il secondo grave infortunio al ginocchio che sembrava averle chiuso per sempre le porte della WWE.

WWE Discovery ItaliaMa a più di un anno di distanza, Tegan è ancora sul ring di NXT, con un sostegno al ginocchio, ma più in forma che mai. SportFair ha avuto il piacere di intervistare Tegan Nox in occasione del passaggio del wrestling WWE su Dmax, con NXT disponibile On demand su Dplay Plus ogni giovedì con commento originale. La prima TV su DMAX con il commento in italiano di Luca Franchini e Michele Posa è prevista ogni sabato alle 12:30 (sempre con visione On Demand su Dplay Plus disponibile poco dopo la trasmissione), e in replica la domenica alle 9:30.

Tegan Nox WWE
Chris Garrison

Quello attuale è un periodo piuttosto florido per le ragazze della WWE che in piena ‘Rivoluzione femminile‘ hanno raggiunto traguardi straordinari come il primo PPV riservato alle sole donne e il main event di WrestleMania. Tegan ha descritto così quest’epoca: “sono fiera del fatto che la ‘Women Revolution’ abbia rappresentato una grande opportunità non solo per me stessa ma anche per le altre ragazze. Lita, Trish Stratus, Beth Phoenixs, Molly Holly, tutte queste incredibili leggende hanno fatto da apripista alle attuali Sasha Banks, Bayley, Becky Lynch, Charlotte Flair e noi altre che faremo lo stesso per le ragazze delle prossime generazioni. Fra 10 anni sarà fantastico voltarsi indietro e vedere da dove questa rivoluzione sia partita, dai primi match fino ad arrivare al main event di WrestleMania“.

Daniel Bryan WWE
Credits: WWE

Il suo è un pensiero davvero particolare, visto che in passato ha lottato anche contro gli uomini! La superstar gallese è pronta a farlo anche in WWE: “ho lottato contro alcune superstar maschili in passato: ho fatto qualche match contro Pete Dunn e altri ragazzi e sono convinta al 100% che, se fatti correttamente, questi match possano essere proposti anche in WWE. Recentemente Andrade e Zelina ne hanno avuto uno simile, è stato divertente da guardare. Penso che, se svolti correttamente, i fan li adoreranno. Quale superstar maschile vorrei affrontare? Vorrei affrontare nuovamente Pete Dunn, perché la scorsa volta è stata molto divertente, ma se dovessi scegliere proprio fra chiunque sceglierei Daniel Bryan, sarebbe davvero interessante lottare insieme a lui“.

Tegan Nox WWE
Chris Garrison

Che Tegan Nox sia una ragazza fuori dagli schemi pensiamo lo abbiate già capito. Se vi serve un’altra prova, sappiate che il suo idolo è… Kane: “ricordo che la prima volta che vidi Kane, questo omone gigantesco con la maschera e le fiamme, ero terrorizzata, mi spaventò tantissimo. Però aveva anche qualcosa che mi incuriosiva: era un mostro gigante con una maschera che spaventava tutti, aveva il fuoco intorno. Era diverso dagli altri e per me questo era una figata, anche io volevo essere diversa da tutti come Kane, non solo perché ero una sua grande fan, ma perché non c’era nessuno paragonabile a lui. Poi lui è una persona davvero carina, è un gentleman quando parli con lui. Ha rappresentato una parte importante nella mia carriera da wrestler e della mia vita“.

Vita che a volte pone di fronte ostacoli all’apparenza insormontabili. Non uno, ma ben due infortuni al ginocchio, il secondo dei quali un ‘career ending’: lussazione della rotula, lacerazione di diversi legamenti, lesione al menisco, contusioni ossee e frattura della tibia sinistra. Tegan si fa seria quando racconta il momento in cui ha pensato di non poter più tornare sul ring: “il periodo nel quale sono stata infortunata è stata davvero intenso. Le lacrime davanti alla tv quando non ho potuto prendere parte ad Evolution, lottare davanti a delle leggende del calibro di Molly Holly, il mio idolo, hanno rappresentato un momento molto triste. In quel momento mi chiedevo perché la WWE dovesse avere a che fare con una ragazza di 24 anni che aveva già avuto due operazioni al ginocchio, una ‘svantaggiata’ come mi definivo (ed è stata più volte insultata, ndr). Fortunatamente Triple H mi è stato vicino, subito dopo aver lasciato il ring dopo l’infortunio. Mi ha detto che non era finito proprio niente, di stare concentrata sul recupero favorito dai migliori dottori e le migliori cure che mi avrebbero fornito. Quando ho parlato con Triple H e William Regal ho capito che loro vedevano qualcosa in me, che non mi avrebbero messo da parte e ho capito che sarei potuta tornare sul ring. Avere anche delle fantastiche amiche ha aiutato molto“.

Tegan Nox WWE
Credtis: Instagram @TeganNoxWWE

Non solo i medici e il sostegno di amici e colleghi sono stati importanti per il suo ritorno sul ring. La superstar gallese ha parlato di come il film ‘Captain Marvel‘ sia stato un vero toccasana per la sua riabilitazione. Tegan si è rispecchiata molto in Carol Danvers, adattando anche il suo costume da ring su quello della supereroina: “il film ‘Captain Marvel’ è stato molto importante non solo per il mio infortunio ma per la mia vita in generale. Candice Lerae, che lo aveva già visto, mi disse di andare a vedere quel film perché l’ha fatta emozionare (pianse dall’emozione, ndr), la sua storia era simile alla nostra: nelle nostre carriere ci hanno detto costantemente che non ci saremmo riuscite, che non potevamo lottare contro superstar maschili, che non avremmo potuto fare questo e quest’altro. Ma ce l’abbiamo fatta. Quindi quando ho visto che Captain Marvel riusciva sempre a farcela in maniera ostinata, nonostante gli dicessero di fermarsi, mi sono resa conto che io stessa avevo attraversato momenti molto complicati nella mia vita arrivando fino a dove sono adesso. Quello che mi ha colpito di più è stato vedere quanto questa donna fosse forte fregandosene di ciò che la gente diceva di lei. Questa è la ragione principale per la quale il film ‘Captain Marvel’ è stato molto importanti nella mia vita, così come l’attrice Brie Larson che è impegnata socialmente in tanti ambiti, lo stesso vorrei fare io“.

Tegan Nox WWE
craig ambrosio

Dopo un momento triste, arriva sempre un momento in cui sorridere. Abbiamo chiesto a Tegan di tornare con la mente al suo ingresso nella Royal Rumble, lo stesso chie tiene come tweet fissato in alto nel suo profilo. Nel video che vi proponiamo in basso, si vede Tegan con il sorriso di chi si è lasciata i brutti momenti alle spalle e calca un palcoscenico che le si addice: “la Royal Rumble è stato un momento molto importante per me, è sempre stato il mio PPV preferito. L’entrata alla Royal Rumble è stata la più importante della mia carriera: sono stata su palcoscenici importanti come Takeover o SmackDown, ma quella della Royal Rumble la considero al 100% la più importante. Tutto quello che mio nonno mi ha incoraggiato ad intraprendere è diventato realtà: ero sul ring con un sacco di ragazza che ho ammirato come Beth Phoenix, oltre che tante mie amiche. Dunque è stato un momento molto importante per me, ancora fatico a credere sia avvenuto, ma ne ho le prove (grazie la video!). È stato incredibile, avevo tanti pensieri nella mia testa, ma comunque sapevo di aver raggiunto l’obiettivo che mio nonno voleva che raggiungessi: era quella la ragione per la quale sorridevo“.