Hamilton e Verstappen
Pool/Getty Images

Lewis Hamilton non sbaglia a Barcellona e conquista la vittoria numero 88 in carriera, portandosi a meno tre dal pazzesco record di Michael Schumacher. Il britannico domina dall’inizio alla fine la gara sul circuito del Montmelò, precedendo Max Verstappen e Valtteri Bottas. Sensazioni contrastanti per i primi tre subito dopo la gara, con il campione del mondo in estasi al contrario dei suoi inseguitori. Ecco le loro parole:

Lewis Hamilton
Foto Getty / Pool

Hamilton: “è stata una grandissima giornata, ero davvero ammirato a quello che ha fatto la macchina. Una giornata incredibile, sensazioni stupende. Avevamo dei problemi con le gomme, la gestione oggi invece è stata buona. Abbiamo capito bene cosa è successo lo scorso week-end e questo ci ha permesso di fare ciò che abbiamo fatto quest’oggi. Ho spinto dall’inizio alla fine, è un qualcosa che ho studiamo prima della gara. Ho scelto le gomme e ho deciso come usarle, sembrava anche possibile l’opportunità di fare una sosta, ma alla fine non c’era la necessità. Devo ringraziare i ragazzi in fabbrica, stanno spingendo al massimo“.

Max Verstappen mascherina
Foto Getty / Mark Thompson

Verstappen: “direi che questo è il miglior risultato possibile, non avevamo il passo che aveva Lewis e sono contento del secondo posto. La partenza è stata cruciale, poi ho cercato di tenere il mio passo. Sono stato contento di come ho gestito le gomme, Bottas non ha recuperato nulla e ho guidato in sicurezza. Cerchiamo di migliorare, ma anche la Mercedes continua a spingere e non riusciamo ad avvicinarci“.

Bottas
Pool/Getty Images

Bottas: “la partenza è stata la chiave, non è stata buona e ho perso diverse posizioni. Ho spinto tanto e ho faticato con le gomme, nel secondo stint mi son trovato davanti Max e non sono riuscito a superarlo. Non so cosa sia successo in partenza, Lewis è scattato bene mentre io no. Ho perso terreno e sono finito dietro. E’ stata una lotta, hanno sfruttato la mia scia e mi hanno superato, è andata così purtroppo“.