Mourinho
Laurence Griffiths/Getty Images

Josè Mourinho non è il tipo che si accontenta, specialmente per quanto riguarda gli obiettivi delle sue squadre. Il tecnico portoghese, sfumata la possibilità di agguantare un piazzamento in Champions League con il suo Tottenham, potrebbe ancora qualificarsi per l’Europa League.

Competizione che, come spiegato a ‘Goal’, non considera di livello primario: “l’Europa League non è la competizione europea più importante, è la seconda. E quando club, giocatori o allenatori che hanno vinto la Champions League vincono l’Europa League, beh, è come chiedere a Lewis Hamilton se vuole vincere la Formula 2, o la Formula 3000. Non credo che sia una cosa che gli interessi molto. Ma è comunque un trofeo, quindi preferisco giocare l’Europa League piuttosto che non giocarla. Credo sia un titolo che al Tottenham piacerebbe vincere. Ovviamente quando ero al Manchester United ero in un club che pensava solamente alla Champions League, ma abbiamo giocato l’Europa League e l’abbiamo vinta. Quindi credo che dovremmo fare qualsiasi cosa in nostro potere per qualificarci all’Europa League e lottare affinchè avvenga“.