Nick Kyrgios
Foto Getty / Kelly Defina

Direttamente dal ‘Thiem’s 7’, torneo di tennis organizzato nella sua Austria, Dominic Thiem ha voluto prendere le difese di Novak Djokovic ed Alexander Zverev, finiti al centro di due rispettive bufere legate alla questione Coronavirus: il primo per l’organizzazione dell’Adria Tour senza tener conto delle norme anti-Covid; il secondo per aver violato una quarantena autoimposta per andare ad un party.

thiem
Quinn Rooney/Getty Images

Entrambi sono stati attaccati frontalmente da Nick Kyrgios, le cui parole non sono piaciute a Thiem: Djokovic non ha commesso un crimine. Tutti facciamo degli errori ma non capisco perché si accaniscano così contro di lui. Sono stato a Nizza e ho visto immagini di altre città in cui c’è un sacco di gente in giro come a Belgrado. È troppo facile prendersela con Djokovic. Zverev? Ha sbagliato. Ma non capisco chi interferisce nella situazione. Kyrgios ha fatto tanti errori nella sua vita. Dovrebbe essere onesto anche riguardo a quelli“.

Kyrgios ha risposto per le rime attraverso Twitter:di cosa stai parlando Dominic? Errori come rompere qualche racchetta? Bestemmiare? Perdere apposta qualche match? Robe che tutti i tennisti fanno? Nessuno di voi è abbastanza intelligente da capire cosa voglio dire. Sto cercando di mettere i giocatori di fronte alle proprie responsabilità. Questo mostra come Thiem, Zverev e Djokovic pensino che il Covid-19 sia uno scherzo. Due di loro ballano come degli stupidi durante una pandemia globale. La gente muore e perde i propri cari. E Thiem li difende dicendo che è solo un ‘errore’. Questi qua sono i leader nel nostro sport. Che schifo“.