Bol Bol
Elsa/Getty Images

L’NBA è tornata, la bolla di Orlando ha ospitato le prime amichevoli di preparazione in vista della ripresa vera e propria, fissata per il prossimo 30 luglio. Quattro le partite disputate nella notte italiana, sfide che hanno regalato numerosi spunti di riflessione ad una settimana dalla prima ‘palla a due’ post lockdown.

Melli
Jonathan Daniel/Getty Images

Vittoria convincente per i Los Angeles Clippers al cospetto degli Orlando Magic, padroni di casa nella bolla di Disney World. E’ Paul George il trascinatore di LA, diciotto i punti messi a segno nel 99-90 finale. In campo anche Joakim Noah per i Clippers, autore di una buona prestazione che non ha fatto rimpiangere  l’assente Ivica Zubac. Niente da fare invece per i rimaneggiati Wizards al cospetto dei Denver Nuggets, abili ad imporsi su Washington con il punteggio di 89-82. Protagonista dell’incontro l’esordiente Bol Bol, scelta numero 44 all’ultimo Draft, capace di piazzare 16 punti, 10 rimbalzi e ben 6 stoppate senza la benché minima disattenzione. Successo convincente per Miami, che supera Sacramento 104-98. Il miglior marcatore del match è Hield con 19 punti, ma la vittoria va agli Heat abili a sfruttare un Duncan Robinson in serata di grazia, sono 18 per lui i punti realizzati al termine dell’incontro, con 5/8 dall’arco. Nell’ultima sfida della notte, vittoria schiacciante per i Pelicans che asfaltano 99-68 i Brooklyn Nets. Bene Nicolò Melli tra le fila di New Orleans, sette i punti realizzati dall’azzurro in diciassette minuti.