mihajlovic
Paolo Bruno/Getty Images

Sfida emozionante domani a San Siro tra il Milan e il Bologna, Ibrahimovic da un lato e Mihajlovic dall’altro: un’amicizia che avrebbe potuto congiungerli in rossoblù, se lo svedese non avesse scelto di rivestirsi in rossonero.

Ibrahimovic
Foto Getty / Francesco Pecoraro

Domani si abbracceranno certamente prima del match e poi si daranno battaglia, con una speranza che il serbo ha rivelato in conferenza stampa: “siamo diventati amici dopo aver litigato durante un Inter-Juve. Cosa succederà l’anno prossimo? Non lo so, speriamo che domani abbia un occhio di riguardo su un convalescente come me. Andremo a fare la nostra partita e anche il Napoli stava bene ma poi ha sofferto. Dipende da noi, andremo in campo sapendo che li metteremo in difficoltà. Se guardo partite come quelle contro il Cagliari e il Parma penso che abbiamo perso molti punti, se penso poi a quella con il Napoli, per quello che abbiamo creato uno è poco. Già questo fa capire che puoi anche giocare bene e non vincere le partite“.