Sergio Perez
Foto Getty / Peter Fox

Nella giornata di ieri la Formula 1 ha dovuto fare i conti con la notizia della prima positività di un pilota al Coronavirus. Sergio Perez, driver della Racing Point, è risultato positivo ad un tampone effettuato prima del weekend di Silverstone. Il pilota messicano, attraverso un video pubblicato su Twitter ha fatto chiarezza sulla vicenda spiegando di essere volato in Messico dopo il Gp dell’Ungheria per far visita alla madre.

Sergio Perez
Foto Getty / Pool

Perez ha dichiarato: “ciao a tutti. Come sapete, sono risultato positivo per COVID-19. Sono molto triste, senza dubbio è uno dei giorni più tristi della mia carriera. Ho messo tutta la mia preparazione, tutta la mia attenzione su così tante cose per questo weekend. Sono costretto a fermarmi per qualcosa che non posso controllare… mostra solo quanto siamo vulnerabili a questo virus. Da parte mia, ho seguito tutte le raccomandazioni alla lettera del mio team, della FIA. Dopo l’Ungheria ho preso un volo privato per andare in Messico a trovare mia madre, che ha avuto un brutto incidente. Ci sono stato due giorni. Sono tornato in Europa e stavo bene. Grazie a Dio mi sento alla perfezione, non ho alcun sintomo, infatti stavo andando a correre giovedì mattina quando mi hanno dato la notizia che dovevo fare altri quattro test.

sergio perez
Charles Coates/Getty Images

Alla fine metti tutto in prospettiva e penso che la cosa importante sia la mia salute, per sbarazzarmi di questo virus al meglio e che presto potrò essere sulle piste. Voglio ringraziare tutti i miei colleghi piloti che mi hanno supportato così tanto. Sappiamo tutti che siamo tutti molto vulnerabili in questa situazione. Purtroppo è stato il mio turno e spero di essere l’ultimo caso in questo sport. Ringrazio tutte le espressioni di affetto di tutte le persone a me vicine. Non resta altro che prenderci molta cura di noi stessi, non possiamo abbassare la guardia in nessun momento. Prendetevi cura di voi stessi, spero di tornare sulle piste al più presto. Vi abbraccio tutti“.