Vettel
Bryn Lennon/Getty Images

Sebastian Vettel e la Red Bull sono stati richiamati ieri dalla FIA per non aver rispettato il protocollo Covid, ossia l’insieme delle rigide regole imposte dalla Federazione a tutti i componenti del paddock per evitare la diffusione della malattia.

Horner
Getty Images

La reprimenda è scattata dopo il colloquio tra il tedesco e alcuni membri del team di Milton Keynes, avvenuto senza mascherine e immortalato dai presenti con foto finite poi sui social. Una violazione bella e buona del protocollo, che prevede non solo l’utilizzo dei dispositivi di protezione nel paddock, ma anche il divieto di contatti tra gli uomini delle varie scuderie. La violazione di queste norme anti-Covid non prevede alcuna sanzione, ma chi decide di non seguire il Codice di Condotta non è autorizzato a partecipare ai weekend di gara.

Vettel
Pool/Getty Images

Questa la norma in questione: “nessun individuo è obbligato ad accettare e rispettare il Codice COVID-19, e nessun individuo sarà sanzionato dalla FIA per non averlo fatto. Ma chiunque non accetti di rispettare il presente Codice COVID-19 non avrà accesso al paddock e non potrà partecipare a nessun evento coperto da esso“.