dazn

Il periodo di lockdown con lo sport costretto a prendere una pausa dagli eventi live per tutelare la salute di atleti, addetti ai lavori e tifosi, ha segnato un momento importante nella stagione di DAZN e di tutti gli appassionati. Per scaldare virtualmente il pubblico, tenere viva la passione e intrattenere i tifosi costretti a casa DAZN – il primo servizio internazionale di streaming live e on demand interamente dedicato allo sport e presente ad oggi in 9 paesi – ha creato e prodotto una serie di contenuti originali, con format studiati ad hoc e dedicati a tutti gli sport in vista del grande ritorno degli eventi dal vivo.

(Attiva ora il tuo abbonamento a 9,99€/mese)

Diletta Leotta
Francesco Pecoraro/Getty Images

Confini chiusi, schermi aperti: questo quanto emerge dai dati raccolti dalla piattaforma che nel periodo di lockdown, indicativamente compreso tra il 15 marzo e il 15 giugno 2020, ha visto la nascita di 11 nuovi format e la realizzazione di 265 contenuti originali. Fondamentale il coinvolgimento di circa 50 atleti intervistati che, per far fronte alla delicata situazione, si sono spesso improvvisati veri e propri cameraman e registi con i propri cellulari, conquistando ulteriormente il cuore degli appassionati che grazie a DAZN hanno potuto immergersi nella quotidianità dei propri paladini.

“Abbiamo passato un momento unico che ha colpito in modo particolarmente intenso anche il mondo dello sport,” commenta Veronica Diquattro, Executive Vice President Southern Europe DAZN. “In DAZN ci siamo attivati velocemente per continuare ad offrire ai nostri fan contenuti originali e unici e, comunque, coerenti con il momento che tutti stavamo vivendo. Abbiamo lavorato per dare alla piattaforma una veste nuova continuando a raccontare lo sport e i suoi protagonisti da tanti punti di vista diversi. Abbiamo sperimentato, contaminato mondi lontani tra loro e cercato di offrire un prodotto capace di emozionare e coinvolgere”.

(Attiva ora il tuo abbonamento a 9,99€/mese)

Rossi e Dovizioso
Robert Cianflone/Getty Images

Non solo calcio: nelle 145 ore prodotte per contenuti originali, infatti, sono ben 20 le discipline sportive raccontate da DAZN, anche se in Italia la passione per il pallone a scacchi fa sì che il calcio trionfi sul podio dei cinque dei contenuti originali con più stream. Al primo posto della Top5 troviamo infatti “Parto con Pardo: Milano e il triplete”, con il racconto dei primi dieci anni dalla storica impresa dell’Inter, al secondo posto sbuca in sella alla sua Ducati “Dovizioso-L’incontentabile”, con una presentazione del pilota da un punto di vista inedito colto dalle telecamere di DAZN in esclusiva. Segue “Borghi Land: Roberto Baggio, il numero 10 dei numeri 10” con l’analisi attenta del telecronista che svela le peculiarità tecniche di una bandiera del calcio tricolore. Mentre al quarto posto troviamo “Parto con Pardo: Barcellona e il guardiolismo”, dove l’omonimo telecronista parla della simbiosi tra l’allenatore e la squadra che si continua a perpetuare nel tempo nonostante il cambio in panchina. Il quinto posto è presidiato, infine, da “Obiettivo Ronaldo” dove la stella “brasileira” continua a brillare nelle vesti di calciatore attraverso gli scatti del fotografo Claudio Villa.

Sempre a cinque è anche il podio delle città italiane con più ore di stream per i contenuti originali DAZN durante il lockdown: Milano trionfa al primo posto, seguita da Roma, Torino, Bologna e Napoli.

Dazn