Mihajlovic
Marco Luzzani/Getty Images

Il gol segnato contro l’Inter a San Siro gli aveva regalato gli onori della cronaca, mettendolo sotto i riflettori per qualche giorno.

Bologna
Marco Luzzani/Getty Images

Musa Juwara dopo quell’exploit è un po’ finito fuori dai radar, il motivo lo ha spiegato Sinisa Mihajlovic alla vigilia del match tra Bologna e Lecce: “Juwara non ha giocato sia per scelta tecnica e sia per preservarne l’equilibrio, quel giorno a Milano ne avevamo bisogno perché c’erano altri infortunati, ma in questo momento è più importante vedere Skov Olsen, a cosa mi può servire e se mi può servire. Perciò faccio giocare lui, per capire. Poi l’ho fatto anche per proteggere un po’ Musa, dopo quel gol è successo un gran casino, casino positivo, si parlava troppo di tutto e non volevo si montasse la testa: deve tenere i piedi per terra“.

Mihajlovic
Paolo Bruno/Getty Images

Mihajlovic poi si è concentrato sul Lecce: “l’ultima vittoria in casa è del 1° febbraio contro il Brescia, dobbiamo vincere e prendere zero gol. Abbiamo tre occasioni da qui alla fine del campionato e dobbiamo cercare di fare punti, ma lo faremo solo se troveremo gli atteggiamenti giusti. Spero finisca presto il campionato, spero finisca questo calcio perché dodici partite così mi fanno schifo. So che era l’unico modo di finire campionato ma speriamo che da settembre riaprano gli stadi perché il calcio si gioca per i tifosi. Spero finisca presto e non si ripeta più. Se mi chiedessero di scegliere se giocare senza pubblico o non giocare il prossimo campionato, sceglierei di non giocare. Così non mi piace“.