Osaka
Kelly Defina/Getty Images

Naomi Osaka non ci sta e, dopo le critiche ricevute per aver preso una posizione in seguito alla morte di George Floyd, ha voluto esprimere il proprio punto di vista sui social.

Osaka
Ilya S. Savenok – foto Getty

Parole dure quelle della tennista giapponese, che ha sottolineato come gli sportivi abbiano il diritto di parlare anche di politica: “non sopporto quando la gente dice che gli sportivi non dovrebbero parlare di politica ma giocare e basta. Primo: parliamo di diritti umani. Secondo: perché voi avreste più diritto di parlare di me? Stando alla vostra logica, se uno lavora all’Ikea può parlare solo di Gronlid?“.

Naomi Osaka
Foto Getty / Cameron Spencer

La Osaka è certamente tra le tenniste più attive nella lotta al razzismo, come dimostrato dal video postato su Instagram relativo alla manifestazione avvenuta a Los Angeles dopo la morte di Floyd: “solo perché non ti sta succedendo nulla, non vuol dire che non stia succedendo nulla“. Anche Coco Gauff ha espresso il proprio parere su quanto sta accadendo negli Stati Uniti, affidando il suo pensiero ai social: “è triste protestare per la stessa cosa per cui protestava mia nonna mezzo secolo fa“.