Bonucci
Pier Marco Tacca/Getty Images

Il campionato sta per ripartire e Leonardo Bonucci è pronto a tornare in campo, riprendendo da dove aveva lasciato più di tre mesi fa.

Leonardo Bonucci
Foto Getty / Tullio M. Puglia

Il difensore della Juventus ha parlato di questa ripartenza ai microfoni della Gazzetta dello Sport, soffermandosi anche sulla sua esperienza al Milan: “penso sia stato giusto riprendere, il calcio in Italia è importante. Certo, ci mancheranno i tifosi, ma per gli italiani anche solo vedere in tv la propria squadra del cuore può dare sollievo. L’anno al Milan? E’ stato difficile, sia a livello personale che lavorativo. C’erano stati screzi e io, alla fine, specie dopo la sconfitta in Champions, ho preso una decisione poco lucida. Quei mesi al Milan mi hanno consentito di guardarmi dentro e capire che il mio posto era nella Juventus, in questa che sento la mia famiglia”.

Sarri
Emilio Andreoli/Getty Images

Sulla stagione attuale, Bonucci ammette: “se il campionato dovesse essere sospeso di nuovo, a quel punto meglio finirla lì e non assegnare nulla. Speriamo si arrivi al 2 agosto e decretare un vincitore, sperando sia la Juve. Sarri? E’ un meticoloso, appassionato di tattica, a cui piace far giocare bene la squadra. Ha imparato anche lui, in questi mesi, cosa significa stare nel mondo Juve, in cui, per l’esposizione, non viene mai perdonato nulla”.