Montoya
Ker Robertson/Getty Images

La sua esperienza in Formula 1 è durata lo spazio di sei stagioni, ma sono bastate a Juan Pablo Montoya per costruirsi una duratura reputazione perdurata anche dopo il suo addio al circus.

Michael Schumacher
Foto Getty / Michael Cooper

Il colombiano ha duellato con Michael Schumacher tenendogli desta sia al volante che dialetticamente, non instaurando mai un buon rapporto con lui. E’ stato proprio questo il motivo che ha spinto Montoya a non prendere mai in considerazione un suo approdo in Ferrari, come ammesso ai microfoni del canale tv colombiano Antena 2: “se Michael non fosse stato lì, avrei considerato la Ferrari perché era una grande squadra e lo è ancora. All’epoca Schumacher era il numero 1 e l’idea di fargli da numero 2 non mi piaceva affatto. Raikkonen? Non ci sono stati grossi problemi, ma è stato difficile avere un rapporto con Kimi perché lui non si apre molto. Facevamo riunioni e tutto il resto, ma non si approfondiva molto.