NBA – Il Coronavirus dà una buona notizia ai Nets? Possibile il rientro di Kevin Durant

Il prolungamento di stagione, dovuto all'emergenza Coronavirus, potrebbe permettere a Kevin Durant di tornare in campo: i Brooklyn Nets valutano la situazione

Il Coronavirus potrebbe aver portato una buona notizia ai Brooklyn Nets. Visto il prolungarsi della stagione, che l’NBA sembra comunque intenzionata a voler portare a termine, in casa Nets potrebbe rivedersi Kevin Durant. KD, assente dalla scorsa estate a causa di un brutto infortunio al tendine d’Achille, potrebbe infatti ritornare in campo, ammesso che lo staff medico dia l’ok e la dirigenza voglia rischiarlo.

A tal proposito, il gm Sean Marks non ha escluso l’ipotesi: “ci sono oltre 110 milioni di buoni motivi per andarci con i piedi di piombo. In tutta sincerità, abbiamo preferito non parlare quasi mai dei suoi tempi di recupero. Lui conosce il suo corpo meglio di chiunque altro, mentre il nostro staff sta facendo un lavoro eccellente per rimetterlo in sesto. In questo momento però non conosco nel dettaglio le condizioni fisiche di nessuno dei giocatori a causa di questa pandemia, non solo di quelle di Kevin. Quando una squadra decide di investire così tanto su un talento come Durant, non saremo certo intenzionati a spingerlo di nuovo in campo in maniera rapida a tutti i costi. Quando il recupero sarà completato, quando starà al 100%, non vedremo l’ora di riaverlo in campo. Posso soltanto dire che, prima che la pandemia fermasse tutto, in allenamento sembrava già essere tornato Kevin Durant. E questa è la migliore delle notizie”.