Tutte le strade portano… al Team Petronas, Valentino Rossi pronto a dire sì: tre indizi fanno una prova

Il Dottore è pronto ad accordarsi con il Team Petronas, l'unico ostacolo da superare è al momento l'ingaggio, troppo alto per i parametri della scuderia

Tutte le strade portano in genere a Roma, ma rimanendo in tema di MotoGp, si potrebbe correggere il tiro sottolineando che conducano tutte verso la permanenza nel circus di Valentino Rossi.

Mirco Lazzari gp/Getty Images

Il suo addio alla Yamaha ufficiale è ormai ufficiale, nel 2021 il suo posto verrà preso da Fabio Quartararo, che andrà a far coppia con Maverick Viñales. Una decisione presa dopo aver analizzato le prestazioni del francese durante il 2019, stagione chiusa al quinto posto nella classifica generale proprio davanti a Rossi. “Il rischio di perdere Quartararo era troppo grande – ha rivelato una fonte rimasta anonima del team Yamaha ai microfoni di Motorsport.com – quindi in questo caso tutti i fattori lasciavano intendere che Valentino doveva andar via. Fino ad ora non aveva senso fare a meno di lui, perché non c’era un’alternativa che ci fornisse una garanzia chiara. Farlo prima sarebbe stato una stupidaggine, ma se Fabio fosse andato via le cose sarebbero andate bene per un altro costruttore e si sarebbero complicate per Yamaha“.

Rossi
Robert Cianflone/Getty Images

Ma quali sono dunque le strade che inducono a credere che Rossi continui? Innanzitutto quella relativa alla Dorna, che non può permettersi di perdere uno dei piloti più rappresentativi del paddock, che catalizza su di sè l’attenzione di tifosi e media. Sulla stessa scia si pone anche la Yamaha che, pur non avendo rossi nel team ufficiale, preferirebbe averlo ancora sotto la propria ala nella squadra Petronas, continuando dunque a lavorare con lui. La terza e ultima via riguarda proprio il Dottore, che non chiuderebbe la sua carriera senza scendere in pista. L’unico ostacolo da superare è il suo ingaggio, troppo alto al momento per i parametri del Team Petronas. Bisognerà lavorare, ma non sarà difficile giungere ad una soluzione che accontenti tutti.