Juventus, Dybala non nasconde la sua nostalgia: “non pensavo che il calcio mi potesse mancare così tanto”

L'attaccante della Juventus ha rivelato di essere impaziente di tornare in campo, ammettendo di avere nostalgia del pallone

Non è ancora guarito dal Coronavirus, ma Paulo Dybala ha già da tempo smaltito i sintomi della malattia che sta mettendo in ginocchio l’intero pianeta.

dybala
Emilio Andreoli/Getty Images

L’argentino attende con ansia la negatività del suo tampone, allenandosi nel frattempo per non perdere il suo peso forma. La Joya ha ammesso di essere impaziente di tornare in campo, sottolineandolo in una videochat diffusa da Adidas: “non avrei mai pensato che il calcio potesse mancarmi così tanto, mi manca giocare e fare allenamenti. Ho bisogno di tornare a giocare, di vedere i miei compagni, di toccare la palla. Sento il bisogno di mettermi gli scarpini, correre, fare gol. Non sappiamo ancora quando potremo tornare a giocare, non è come una vacanza, mi alleno a casa ma non è lo stesso. Lo yoga, per esempio, mi aiuta moltissimo“.