Coronavirus – La confessione di Matuidi: “ho rischiato la psicosi. Ero sempre preoccupato di infettare i miei cari”

Blaise Matuidi racconta la sua esperienza con il Coronavirus: il centrocampista francese racconta di aver avuto sempre paura di infettare i componenti della propria famiglia

Nel corso di una diretta su YouTube con l’ex compagno Mehdi Benatia, Blaise Matuidi ha parlato della sua esperienza con il Coronavirus. Il calciatore della Juventus è stato il secondo a risultare contagiato nello spogliatoio bianconero dopo Daniele Rugani. Matuidi ha spiegato così le sue sensazioni: “una cosa terribile, mi ha portato alla psicosi. Ero sempre preoccupato per cosa sarebbe potuto accadere alle persone vicine a me. Un’esperienza totalmente nuova, alla quale non eravamo preparati. Appena ho saputo la notizia della mia positività mi sono preoccupato per la mia famiglia e per i miei amici. Spero che questo periodo passi presso e che si possa tornare a giocare in campo“.