Capirossi
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Compleanno particolare per Loris Capirossi, costretto a festeggiare i suoi 47 anni chiuso in casa con la sua famiglia a causa del Coronavirus.

Capirossi
Mirco Lazzari gp/Getty Images

L’ex pilota italiano, oggi membro della Dorna, ha parlato ai microfoni di Sky Sport della situazione che sta vivendo il Mondiale di MotoGp, esprimendo la propria idea sull’inizio della stagione: “se l’emergenza fosse superata a fine agosto si potrebbe ancora organizzare un bel campionato. Potremmo sfruttare il più possibile l’Europa sino a quando il meteo ce lo permetterebbe e magari spostarci in Australia e Asia a fine anno. Ma non potremmo mai protrarci oltre dicembre altrimenti comprometteremmo anche il campionato 2021. Stiamo vivendo una situazione surreale, speriamo finisca presto, c’è un sacco di gente che sta soffrendo. Vogliamo veramente che il mondo torni com’era prima. In questo momento tutti stiamo vivendo nella paura perché combattere qualcosa di invisibile è difficile. Ho paura per i miei genitori e per i genitori di mia moglie: in 47 anni non ho mai vissuto una cosa del genere“.