Austerity in casa Manchester United: altro che Kane e Sancho, “niente spese folli”

Il Manchester United ha voluto chiarire sin da subito come non vi saranno spese folli nel prossimo mercato a causa della crisi post pandemia

Altro che Kane e Sancho, per il Manchester United sarà un calciomercato in tono minore dopo il Coronavirus. Ed Woodward, vicepresidente esecutivo del Manchester United, ha parlato del mercato che verrà, con un chiaro accenno al ridimensionamento delle spese del club a causa della crisi provocata dalla pandemia. Ecco le sue parole riportate dalla Gazzetta dello Sport:

Chi parla di trasferimenti in estate per centinaia di milioni di sterline ignorando la realtà. Nessuno dovrebbe farsi troppe illusioni davanti alla grande sfida che il mondo del calcio si trova ad affrontare e il prossimo mercato potrebbe essere diverso dal solito, anche per noi“.