Frosinone
Francesco Pecoraro - foto Getty

Il presidente del Frosinone, Maurizio Stirpe, ha lanciato il primo dei tanti attacchi che arriveranno relativamente alle decisioni della Figc in merito alla ripresa dei campionati. Siamo certi che qualsiasi sarà la decisione della Federcalcio, ci sarà chi sarà pronto a far causa per far valere le proprie ragioni, la condizione d’emergenza non importa proprio a nessuno.

A “Radio Punto Nuovo” il patron del Frosinone ha dichiarato: “Qualora il campionato dovesse essere interrotto e il Frosinone non salirà in A perché terzo in campionato, allora mi muoverò per vie legali“. Dunque chi è in vetta vuole essere promosso, ma chi è in coda non vuole retrocedere, è palese che qualcuno rimarrà scottato dalle decisioni che verranno prese.