Coronavirus, Malagò punge il mondo del calcio: “tutti gli sport hanno preso decisioni diverse…”

Il presidente del CONI ha fatto un paragone tra le decisioni prese dal mondo del calcio e quelle assunte dalle altre discipline sportive

Giovanni Malagò non risparmia l’ennesima frecciatina al mondo del calcio, rendendo ancora più elettrico il clima tra la Lega di Serie A e il CONI.

Malagò
Robert Hradil/Getty Images

Il numero uno dello sport italiano è intervenuto ai microfoni di Tgcom soffermandosi sulle disparità tra il calcio e le altre discipline: “è chiaro che non è possibile generalizzare tutto tra sport individuali e collettivi e calendari diversi, è un discorso chirurgico che va affrontato in un modo di profonda conoscenza della materia. Il mio ragionamento l’ho sempre sostenuto senza alcuna polemica, ho solo evidenziato che sarà un caso, ma tutti gli sport hanno preso decisioni diverse dal mondo del calcio e sono state tutte decisioni sofferte. Vediamo quello che succede, è meglio avere la certezza di un piano alternativo che non è il massimo ma rappresenta un punto fondamentale, che invece scommettere tutto su un campionato che si riapre ma soprattutto sulla certezza di un campionato che finisce. Credo che in questo momento nessuno la può dare“.