antonio cassano
(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Antonio Cassano è stato protagonista di un’edizione di Tiki Taka davvero speciale, dato che è andata in scena su Instagram, sempre assieme a Pierluigi Pardo. Il barese ha risposto con la sua solita franchezza ed ironia alle domande di Pardo, scatenando discussioni davvero esilaranti. “Gli addominali non li ho mai avuti. Perché servono a qualcosa? Pardo a te si sono rivoltati, hai la tartaruga al contrario. I miei piatti preferiti sono carbonara, gricia, amatriciana: avete capito perché a Roma ero in quelle condizioni?”, giusto per scaldarsi un po’.

Dopodiché Cassano è passato a parlare del capitolo Real Madrid, scusandosi anche con Capello: “Arriva Capello, faccio una preparazione stupenda, perdo 10 chili. Gioco le prime due partite, alla terza Don Fabio mi mette in panchina per farmi rifiatare. Io sbrocco e lui mi mette fuori rosa. Dovrei chiedere scusa a Capello per tutte le volte che gli ho fatto perdere la pazienza. A Madrid c’era Guti, il più simile a me: ha dato solo il 50% di quello che poteva. Zidane diceva che se avesse avuto un minimo di disponibilità in più al lavoro, poteva giocare sulla luna, era un fenomeno”. Su Beckham invece arriva una perla: Io sono più bello di poco… Lui è un grandissimo calciatore, una rockstar ma è una persona anche molto umile. Poi Van Nilsterooy, fortissimo, che non giocava perché c’era Ronaldo il Fenomeno, una roba fuori dal mondo”.

Il migliore allenatore al Mondo? Non c’è dubbio per Cassano: “Voto Guardiola: a differenza degli altri big, lui non è solo un gestore, lui gestisce e allena. Ma ha rovinato tutti gli altri che vogliono imitare il suo tiki taka. Di Guardiola ce ne è uno”.