Atalanta
UEFA Pool/Getty Images

Un raggio di sole per il calcio italiano, una piccola gioia a cui aggrapparsi in un momento tremendo per l’intera Nazione.

Atalanta
UEFA Pool/Getty Images

L’Atalanta conquista i quarti di finale di Champions League per la prima volta nella propria storia, lo fa grazie ad un tremendo Ilicic, capace di segnare uno splendido poker che regala addirittura il successo in Spagna. In un Mestalla vuoto e desolante, il Valencia non riesce a tener testa agli uomini di Gasperini, cedendo 3-4 sotto i colpi dello sloveno. Due reti su rigore e due magie di mancino, un repertorio vastissimo quello del numero 72, diventato il primo giocatore a segnare 4 gol in trasferta in un match da dentro o fuori in Champions League.

Ilicic
UEFA Pool/Getty Images

Come se non bastasse, lo sloveno adesso è anche il più anziano di sempre in questa competizione a segnare una tripletta fuori casa, con i suoi 32 anni e 41 giorni. Record su record per un calciatore sublime, capace di raggiungere ben 20 gol in una stagione da ricordare. Grandi meriti anche per quel fenomeno di Gian Piero Gasperini, riuscito a compiere un’impresa davvero spaventosa, qualificandosi tra le migliori otto d’Europa dopo aver perso addirittura le prime tre partite del girone.

Ilicic
UEFA Pool/Getty Images

Un cammino immenso che l’Atalanta adesso ha intenzione di proseguire Coronavirus permettendo, visto che l’emergenza sanitaria potrebbe davvero indurre l’Uefa a sospendere anche la Champions.