Rins e Rossi
Mirco Lazzari gp/Getty Images

L’inizio della stagione di MotoGp continua a slittare per colpa del Coronavirus, una situazione difficile e delicata che i piloti stanno cercando di affrontare nel miglior modo possibile, allenandosi in casa per non perdere la propria forma.

valentino rossi
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Non mancano per loro le intervista, un’occasione per uscire dalla monotonia quotidiana e raccontare le proprie sensazioni. Alex Rins è intervenuto ai microfoni di DAZN per parlare dei propri colleghi, partendo da Valentino Rossi: “Rossi è brutale, incredibile, nonostante la sua età lotta contro ragazzi molto più giovani, che possono avere riflessi o una forma fisica migliore, ma tiene ancora il passo. La verità è che non mi aspettavo che potesse finire in una squadra satellite, pensavo che si sarebbe ritirato in quello ufficiale. E’ vero che la moto è la stessa, come ci farà vedere Quartararo quest’anno, ma penso che ciò che sta facendo sia brutale”.

Jorge Lorenzo
Foto Getty / Mirco Lazzari gp

Sulla situazione di Lorenzo, Rins ha ammesso: “non ci ho pensato molto. E’ vero che ha detto di essere ritirato e ora sarà un tester. Può dare una grande mano alla Yamaha e sembra che farà una wild card a Barcellona. Se è quello che vuole fare, deve andare avanti se è felice di farlo“.