francesca schiavone

L’emergenza Coronavirus sta devastando il mondo intero, che si ritrova adesso paralizzato, con le popolazioni costrette a rinchiudersi in casa per provare a limitare il contagio e sconfiggere il virus.

francesca schiavoneNonostante la gravità della situazione, c’è ancora gente che non riesce a rispettare le regole, trasgredendole e mettendo dunque in pericolo se stessi, ma anche gli altri. Per questo motivo sono tantissimi i personaggi famosi che cercano di mandare messaggi importanti, che spingano le persone a rimanere in casa.

Tra questi c’è anche Francesca Schiavone, che è uscita vincitrice da poco da una dura battaglia contro il tumore. L’ex tennista italiana ha voluto mettersi a nudo, regalando una lettera davvero commovente e speciale.

>>> PER IL VIDEO >>> Francesca Schiavone commovente sui social: la lettera per sconfiggere l’emergenza Coronavirus è speciale <<<

francesca schiavone
Cameron Spencer/Getty Images

Fermiamoci, oggi ci viene chiesto obbligatoriamente di stare a casa, rompendo tutti i nostri equilibri fatti di programmi e di piani. Proprio così, l’imprevisto che stravolge la nostra vita. Ora ve lo racconto, ero in ospedale attaccata a quella flebo, ogni respiro sapeva di nausea, tornata a casa me lo portavo con me, mi sedevo sulla poltrona, dietro alle tende, vivevo in penombra, il sole alzarsi e io ferma, la pioggia battere e ad un certo punto arrivare la luna e io sempre lì, ferma. Non sapevo se lasciare la disperazione impossessarsi di me o sentire il dolore e semplicemente sorridere sapendo che andrà tutto bene. Appena la nausea mi lasciava in pace per qualche minuto facevo un passo fuori e i miei occhi andavano dritti al cielo, che bei colori e l’aria fresca sul viso, me lo ricordo benissimo. Sono stati mesi in sospensione, un’attesa che mi ha fatto rallentare totalmente la vita, noi lottiamo per avere di più, sempre di più, per avere delle comunità, per le distrazioni, quando invece la terra brucia e noi continuiamo ad andare avanti, quando i ghiacciai si sciolgono e noi sprofondiamo. Ascoltiamo, ascoltiamoci, prendiamoci cura di noi, prendiamoci cura l’uno dell’altro. La libertà nasce dalla salute, con la salute possiamo scegliere e con la scelta possiamo costruire il nostro percorso. La salute, che grande libertà, e allora celebriamo le gioie e la bellezza in tutte le sue forme: parlate con gli altri per creare confronti che arricchiscano la nostra conoscenza, dedicate alla vostra famiglia i vostri sorrisi e godete dei sorrisi che vi restituiscono, delle coccole e dell’amore, alzate gli occhi al cielo e guardate che bello, è la vita, è lo straordinario spettacolo che l’universo ci offre, oggi possiamo farlo, abbiamo il tempo di farlo, perchè un microorganismo cellulare ha deciso che dobbiamo farlo adesso, oggi possiamo godere della bellezza che ci circonda, siamo molto fortunati, siamo grandi lottatori, andrà tutto bene. Stiamo a casa“.