Boxe, la sorprendente ammissione di Mike Tyson: “vivere è complicato per me, sono disposto a morire”

L'ex pugile ha parlato della propria vita, sottolineando di essere pronto addirittura a morire perché la morte non gli fa paura

Una vita piena di alti e bassi, grandi successi e rovinose cadute che gli sono costate davvero care.

Tyson
James Gilbert/Getty Images

Mike Tyson adesso sembra essersi arreso, lo ammette ai microfoni di ‘The Sportsman’, sottolineando di essere disposto addirittura a morire: “non ho paura della morte, vivere potrebbe essere più complicato che morire per me. Vivere richiede molto coraggio. Senza coraggio, non puoi gestire la vita. Vivere è un viaggio, la vita è una lotta. Sapevo che c’era la possibilità che potessi morire durante l’allenamento o durante il combattimento, ma non avevo paura. La fiducia in me stesso era un meccanismo di sopravvivenza. Ma ora, per esperienza, per quello che credo, più so di non esistere, più sono disposto a morire. Crediamo di essere qualcuno ma non siamo niente! Pensiamo di essere speciali!“.