Paris Saint-Germain, Leonardo a muso duro contro i critici: il brasiliano difende con forza Mbappé

Il direttore sportivo del PSG è intervenuto per difendere Mbappé dalle critiche ricevute dopo la reazione scomposta mostrata in seguito alla sostituzione arrivata con il Montpellier

SportFair

Situazione complicata in casa Paris Saint-Germain, ma non per quanto riguarda i risultati sportivi. Il club parigino deve infatti fare i conti con le critiche e le accuse arrivate nei confronti di Kylian Mbappé, colpevole di aver reagito malamente ad una sostituzione decisa da Tuchel durante il match con il Montpellier.

Sulla questione è intervenuto Leonardo per fare chiarezza: “ho sentito cose su Mbappé, sul suo carattere, che mi recano disagio. Se un giocatore lascia il campo e si lamenta con l’allenatore, di può essere una colpa. Ne parleremo e risolveremo il caso. Ma da qui a dire che è un bambino viziato, mi sembra esagerato. E non lo accetto, perché è un ragazzo adorabile, molto impegnato. Oltre ad essere  un giocatore fantastico“.

Il ds del PSG ha poi proseguito: “dicono che il club non sappia come gestire le sue stelle e vorrei comprenderne le ragioni. Abbiamo una squadra incredibile, e tutti i  giocatori sono in forma. Non capisco neanche perché dobbiamo preoccuparci ogni volta che arrivano gli ottavi di Champions. Fra i migliori al mondo ci sono un portoghese di 35, un argentino di 32. Poi ci sono due campioni che hanno 28 anni e 21: uno è brasiliano, l’altro è francese e giocano con noi. Siamo contenti, sono un direttore sportivo soddisfatto.  Credo che dovremmo smettere di parlare di problemi“.