Kevin Durant
Foto Getty / Mike Lawrie

Kevin Durant è un sostenitore della Marijuana. Il cestista dei Brooklyn Nets è solito esprimersi in totale libertà, senza peli sulla lingua, anche su argomenti che fanno spesso discutere. Intervistato durante il podcast “All the Smoke”, condotto da Matt Barnes e Stephen Jackson, Kevin Durant ha dichiarato: “è una di quelle piante che è ormai diventata una cosa abitudinaria. Se ti piace, ti piace. Se non ti piace, non ci pensi nemmeno. Non dovrebbe esserci nemmeno una discussione su questa cosa. Insomma, la Marijuana è Marijuana. Non fa male a nessuno. Può solo aiutare, avere buone conseguenze. Credo che non dovrebbe essere nemmeno un argomento di discussione così importante. Tutti quelli della mia squadra bevono caffè giornalmente, prendono caffeina ogni giorno. Altri, dopo le partite vanno a bere un bicchiere di vino o un drink. La Marijuana dovrebbe essere considerata allo stesso livello. Perché se ne parla? Non dovrebbe nemmeno essere oggetto di discussione. Spero che si potrà superare il pregiudizio che la circonda e capire che l’unica cosa che fa è far stare bene le persone, far venire loro fame, aiutarle a stare insieme quella pianta fa stare insieme“.