vinales valentino rossi

Giornata di presentazione oggi in casa Yamaha, il team ufficiale ha acceso a Sepang i riflettori sulla nuova M1, affidata per l’ultima volta alla coppia formata da Maverick Viñales e Valentino Rossi, prima dell’arrivo di Quartararo nel 2021 al posto del Dottore.

Grandi aspettative per Lin Jarvis che, in conferenza stampa, ha spiegato quelli che sono gli obiettivi della Yamaha: “non c’è stato un break invernale abbiamo fatto grande lavoro, con grande energia e questi test sono molto importanti soprattutto per capire la direzione da prendere. Anche nella decisione dei piloti da schierare per il futuro abbiamo puntato, una sorta di ‘prenotazione’, sui più giovani talenti che non volevamo correre il rischio di perdere e, nello stesso tempo, abbiamo dato modo a Valentino di prendersi il tempo che chiedeva per verificare il suo rendimento e le prestazioni della moto. La cosa più difficile è stata parlare con Valentino Rossi e prendere la decisione che non sarebbe stato più pilota ufficiale. Mi aspetto molto dalla moto e dai nostri piloti, abbiamo portato con noi anche l’esperienza di Jorge Lorenzo, tutto l’ambiante è carico e l’obiettivo è tornare a vincere il mondiale“.

Su Quartararo: “c’erano troppi team affamati sul mercato, così ci siamo dovuti muovere in anticipo sui giovani talenti dopo aver parlato con Valentino, che ci ha detto di avere bisogno di un po’ di tempo. Credo che sarà una stagione molto emozionante, questa nuova moto permetterà a Rossi di tornare al top“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE