Nick Kyrgios
Foto Getty / Kelly Defina

Nick Kyrgios è finito recentemente nell’occhio del ciclone per qualche dichiarazione sopra le righe. Dopo essersi ritirato dal torneo di Acapulco ha ricevuto copiosi fischi, ma il tennista australiano ha rivelato d’infischiarsene del pensiero del pubblico. Kyrgios a poche ore di distanza dal ritiro contro Humbert è tornato a parlare, stavolta ai media australiani, focalizzandosi sui Big3 del tennis mondiale: “Ho tanti idoli nel basket, ma Federer è sempre stato il mio idolo. Penso che sia l’esempio perfetto per chiunque vorrebbe diventare un giocatore di tennis. Non si arrabbia mai, è una brava persona e credo che chiunque voglia ispirarsi a lui“.

Ma non è tutto, Nick prosegue: “Nadal, Federer e Djokovic sono così bravi e sono grandi campioni perché ogni settimana hanno la stessa mentalità, sono sempre molto positivi e combattono ancora. Per me questo è molto difficile , è estenuante. Contro Nadal a Melbourne ho giocato quattro ore ed ero distrutto, avevo tanto bisogno di riposare mentre Rafa poteva tranquillamente andare avanti. È stata una grande gara però. Il mio momento migliore è stato in Australia quando giocavo non solo per me stesso, ma per tutti i tifosi e queste sono le cose che mi fanno sentire una persona migliore“.