Test Barcellona
Rudy Carezzevoli/Getty Images

Un bel gesto, che merita di essere raccontato e sottolineato, perché conferma l’umanità e la profondità d’animo dei responsabili del circuito del Montmelò. Un gruppo di tifosi italiani, spesso presenti a Barcellona per seguire i test pre-stagionali di Formula 1, hanno deciso quest’anno di rinunciare al viaggio a causa del Coronavirus, rassegnandosi all’idea di perdere i soldi spesi per spostamento, biglietti e ingresso al paddock.

Test Barcellona
Mark Thompson/Getty Images

C’era l’opzione per procedere all’acquisto con un’assicurazione che ci avrebbe tutelati in caso di cancellazione – le parole di uno di loro – ma non abbiamo ipotizzato motivi che ci avrebbero potuto impedire di essere presenti in pista, quindi non abbiamo ritenuto necessario attivare anche questa opzione“. Invece l’arrivo del Coronavirus ha stravolto i loro piani, costringendoli a rimanere a casa. Soldi persi? Nemmeno per sogno, perché i responsabili del circuito di Catalunya hanno deciso di restituire i soldi ai fan italiani, inviando in due giorni il bonifico con il risarcimento. “Un gesto che ci ha molto colpiti – la chiosa del gruppo di italiani – saremo puntualmente presenti tra dodici mesi“.