daniele de rossi
Luciano Rossi/AS Roma/LaPresse

Un annuncio improvviso ha lasciato senza parole gli appassionati italiani di calcio ed i tifosi della Roma: Daniele De Rossi ha deciso di ritirarsi dicendo addio al Boca Juniors. Dopo la comunicazione di questo pomeriggio, l’ex capitano della Roma ha spiegato i motivi della sua decisione in una conferenza stampa.

daniele de rossi
Foto Fabio Rossi/AS Roma/LaPresse

Non c’è alcun problema di salute per la mia famiglia. Lascio perchè la mia famiglia mi manca e anche io manco loro. Qui al Boca la nuova dirigenza mi ha mostrato affetto e ha cercato di trattenermi, e mi hanno offerto aiuto per risolvere quello che mi sta succedendo, ma la decisione è definitiva. Non ho bisogno di aiuto, però devo tornare a casa mia“, ha dichiarato.

daniele de rossi
d by AtomJPEG 1.5.0n

Non voglio entrare troppo nei dettagli delle questioni familiari, ma la mia figlia più grande, di un altro matrimonio, è rimasta in Italia. E una ragazza ha bisogno che suo padre le sia vicino. In teoria, potrebbe essere in pericolo e io devo avvicinarmi. Qui siamo lontani, fare 14 ore di volo non è come andare in auto da Trigoria a casa mia. Non ci sono altre ragioni, se avessi avuto 25 anni avrei deciso in modo diverso, ma questo è“, ha aggiunto De Rossi.

daniele de rossi
d by AtomJPEG 1.5.0n

Non poteva mancare un commento sul Boca: “saluto un club che è entrato nel mio cuore, la gente del Boca per me è stata importantissima. Le persone che ho trovato qui lo hanno trasformato in qualcosa di magico. Mi hanno accolto come se fossi un fratello, e spero di aver aperto il cammino per altri giocatori europei. Stare qui è un qualcosa che non potrebbero godersi da un’altra parte, la Bombonera è veramente qualcosa di speciale. Mi dispiace solo di non aver potuto dare di più sul campo. Sono tornato a Buenos Aires con la decisione di ritirarmi già presa, ma ho pensato che fosse giusto e rispettoso venire qui, parlarne faccia a faccia e dire cosa mi succede. Certo è stato strano: sono stato il primo a fare le visite mediche sapendo già che avrei smesso di giocare. Ho dato alla dirigenza tutti i dettagli del perchè ho preso questa decisione, più di quelli che ora ho detto a voi della la stampa“.

daniele de rossi
Luciano Rossi/AS Roma/LaPresse

Ci pensavo da ottobre-novembre… Mia moglie si è svegliata alle 3 del mattino e mi ha trovato così, con gli occhi aperti, mentre guardavo il soffitto e pensavo, perchè non riuscivo a dormire. E’ stato molto difficile per me decidere di lasciare il calcio giocato. Ora mi prenderò una vacanza ma voglio rimanere nel mondo del pallone e mi piacerebbe allenare. Resterò a lavorare nel mondo del calcio in Italia, non so in che ruolo, vivrò a Roma o in qualche città vicina. Mi piacerebbe allenare, imparare, studiare più cose del mondo del calcio da cui non mi allontanterò perchè è la mia vita“, ha concluso.