Alonso
AP/LaPresse Bernat Armangue

L’attesa è finalmente terminata, dopodomani scatterà finalmente la Dakar 2020 con la prima tappa, in programma da Jeddah (Arabia Saudita) ad Al Wajh, con 433 km di collegamento e 319 di prova speciale.

Alonso
AP/LaPresse
Bernat Armangue

Al via ci sarà anche Fernando Alonso, alla sua prima partecipazione al più importante rally raid del mondo, a cui prenderà parte insieme al connazionale Marc Coma, che svolgerà il ruolo di navigatore. Interrogato sui proprio obiettivi, il driver di Oviedo ha ammesso: “dopo aver gareggiato in Marocco ho capito ancora di più le differenze tra correre in pista e affrontare un raid. Sarò al via per fare esperienza e cercherò di arrivare alla fine, tenendo conto del fatto che, solo il 40% dei partecipanti, portano a termine questo tipo di gare. Diciamo che ho praticamente zero possibilità di vincere, però sono molto motivato e cercherò di giocarmela con i migliori“.