antonio onte
AFP/LaPresse

Ritorno in campo col botto per l’Inter: i nerazzurri affronteranno domani il Napoli in una sfida che promette spettacolo. Alla vigilia della partita di domani sera, Antonio Conte ha raccontato le sue sensazioni: “ho trovato bene i ragazzi, riposati ma con la giusta voglia e determinazione, sono contento per questo. Ci aspettiamo una gara difficile a Napoli. Sapete il pensiero che ho nei confronti della rosa del Napoli, ha grande qualità, hanno cambiato tecnico, dovremmo fare molta attenzione perché è un’ottima squadra con un tecnico che ha grande spirito. Fare una buona prestazione e punti darebbe ancora più fiducia in quanto di buono fatto fino ad ora. Abbiamo iniziato un nuovo percorso, sappiamo che c’è tanta strada da percorrere“, ha dichiarato il tecnico nerazzurro in conferenza stampa.

antonio conte
Massimo Paolone/LaPresse

Le gare con Napoli e Atalanta possono darci ancor più consapevolezza? Sicuramente la partita di domani è impegnativa, contro un avversario forte e su un campo molto difficile. Sappiamo che attraverso il grande lavoro abbiamo fatto 42 punti e il lavoro dovrà darci la garanzia per il futuro. Cosa farà la differenza in questa lunga volata? A me interessa continuare a costruire qualcosa di positivo insieme a questi ragazzi. Penso che anche considerando le grandi difficoltà avute pochi si sarebbero aspettati ora l’Inter in testa alla classifica a pari punti con la Juve“, ha aggiunto Conte.

Conte e Ronaldo
Massimo Paolone/LaPresse

Dobbiamo pensare a noi e a crescere sapendo che questa è la strada giusta per farci togliere delle soddisfazioni. Vincere è facile da pronunciare come verbo ma dietro ci vuole un grandissimo sforzo. Lo sappiamo e vogliamo continuare a far qualcosa di bello e a dare soddisfazioni ai tifosi, questo è il nostro primo obiettivo. Se è aumentata la percentuale di possibilità di vincere? Non lo possiamo dire, non abbiamo ancora finito il girone d’andata. Stiamo acquisendo credibilità e dobbiamo lavorare su questo. Di solito quando riesci a essere stabile di solito puoi iniziare a mettere mattoncini su mattoncini per alzare il livello e magari guardare più in là“, ha continuato prima di aprire una parentesi su Gattuso: “Rino ha grande passione per il calcio e ha grande voglia. E’ partito dalla gavetta e ha giocato campionati vari, in serie inferiori e all’estero. Ho rispetto per lui, per quello che si è costruito con le sue mani. Il lavoro che ha fatto al Milan è stato un po’ sottovalutato. Il mercato? Non parlo di giocatori che militano in altre squadre per rispetto degli altri e anche dei miei calciatori“.