Caroline Wozniacki
LaPresse

Il viale del tramonto è lì, ad un passo. Caroline Wozniacki è pronta ad imboccarlo, con quel sorriso che la ha sempre contraddistinta durante la sua splendida carriera, ma probabilmente anche con qualche lacrima che andrà a condire la separazione sofferta dal suo amato tennis. Gli Australian Open rimarranno il suo ultimo torneo, il terzo turno contro la Jabeur sarà la sua ultima partita giocata da professionista. Un incontro equilibrato, perso solo 7-5 al termine di un terzo set dalle mille emozioni, un set che Caroline non dimenticherà facilmente.

Caroline Wozniacki
LaPresse

Sei stata una fonte d’ispirazione per me e tante tenniste, sono stata fortunata a giocare con te nel circuito“, ha dichiarato la Jabeur quasi vergognandosi d’aver posto fine alla carriera della danese. Una principessa del tour, mai sopra le righe, un personaggio positivo come ne servirebbero a milioni nel mondo dello sport. Oggi è uscita dal campo brandendo fiera la bandiera della sua Danimarca, Nazione della quale ha portato alto il nome in questi anni. Non è un caso che abbia deciso di lasciare il tennis proprio in quel di Melbourne, proprio agli Australian Open, unico torneo dello Slam nel quale ha trionfato nel 2018 sconfiggendo la Halep.

Il mondo del tennis deve solo dire grazie alla Wozniacki per la sua eleganza, correttezza ed il grande rispetto per le avversarie. Adesso la bella Caroline potrà godersi il suo matrimonio con David Lee senza girovagare per il mondo, ma mettendo radici e diventando presto mamma, sogno mai negato… come quello di vincere uno Slam.