(Photo by Anne-Christine POUJOULAT / AFP)

Da Lionel Messi alla Scarpa d’Oro, passando per il dualismo con Neymar e la voglia di andare alle Olimpiadi.

(Photo by Anne-Christine POUJOULAT / AFP)

Sono questi i temi analizzati da Kylian Mbappé nel corso di una lunga intervista a France Football, durante la quale ha fatto chiarezza su quelle che sono le sue sensazioni in campo: “la gente crede che io sia cambiato, ma non è vero. Gioco sempre per essere decisivo per la mia squadra. Magari a 17 o 18 anni rischi meno la giocata perché non hai ancora l’autorevolezza per farlo in ogni momento della partita. Ora mi danno la palla e gioco con più coraggio“.

AFP/LaPresse

Il francese ha poi svelato un piccolo retroscena relativo a Lionel Messi e la corsa alla Scarpa d’Oro: “quando ho provato a mettere l’obiettivo nel mirino, mi sono reso conto che davanti a me c’era Messi. Io segnavo due reti, lui ne faceva tre. Io ne segnavo tre, lui ne faceva quattro. A un certo punto ho chiesto a Dembélé se lo facesse apposta e lui mi rispose che Leo dava un occhio al mio score. Ritengo lusinghiero il fatto che un giocatore come Messi non ti trascuri“.

Neymar
AFP/LaPresse

Infine, Mbappé ha rivelato quello che è il suo vero rapporto con Neymar: “quando sono arrivato a Parigi non ho avuto nessuna discussione con lui, come qualcuno invece voleva far credere. Mi ha aiutato a crescere ma sono emerse storie false sulla nostra presunta rivalità e sulla mia volontà di prendere il suo posto. Tra noi va tutto bene“.