Pioli
Spada/LaPresse

Un pessimo modo per chiudere il 2019, una cinquina incassata contro l’Atalanta che brucia eccome in casa Milan.

Pioli
Spada/LaPresse

Stefano Pioli si lecca le ferite, sottolineando ai microfoni di DAZN come non ci sia nulla da salvare nella prestazione della sua squadra: “abbiamo sbagliato la partita contro l’avversario peggiore che potesse capitare. Non possiamo essere quelli visti oggi perché nelle altre partite abbiamo mostrato un livello di gioco molto più alto. Dobbiamo lavorare perché quella di oggi è una prova insufficiente. Nella seconda parte del primo tempo abbiamo avuto anche noi alcune situazione pericolose, ma sbagliare l’approccio in queste partite è decisivo perché recuperate terreno è complicato. Speravo di riprendere il pallino del gioco nella ripresa ma l’avvio di secondo tempo è stato anche peggiore rispetto all’approccio iniziale“.

Ibrahimovic
Lapresse/PA

Pioli ha poi parlato del prossimo mercato invernale: “sto facendo le mie valutazioni e conosco pregi e difetti di questa squadra. Se dovessimo valutare solo questa partita, a gennaio avremmo bisogno di un intervento. Abbiamo una squadra giovane e per i giovani è più difficile restare in partita nelle difficoltà. Vedremo cosa succederà a gennaio. Ibrahimovic? Se ne parla da un mese, è un grande campione che alzerebbe la competitività e il livello di prestazione della squadra durante gli allenamenti e in partita“.