Marino
Lapresse

Il direttore sportivo dell’Udinese Pierpaolo Marino ha fatto il punto della situazione per quanto riguarda la panchina bianconera

Luca Gotti resterà l’allenatore dell‘Udinese anche durante la sosta, guidando la formazione bianconera nella trasferta di Genova contro la Sampdoria.

Udinese
Andrea Bressanutti/LaPresse

E’ questa la decisione della società friulana, una scelta presa in sinergia dal patron Pozzo e dal direttore sportivo Marino, che ne ha spiegato i motivi a Udinese TV: “siamo in costante dialogo con la proprietà, con la famiglia Pozzo in generale. Devo dire che mi meraviglia molto tutto quello che succede intorno alla figura di Gotti e alle nostre decisioni. Ci si dimentica che l’Udinese, avendo l’obiettivo dall’inizio della stagione di fare un campionato all’insegna della tranquillità, sta mantenendo i suoi impegni. Dall’inizio del campionato abbiamo viaggiato sempre tra la decima e la quattordicesima posizione, sempre equidistanti tra la zona UEFA e la retrocessione. In due partite poi abbiamo preso undici gol e ne abbiamo fatto uno. Si sono rotti certi equilibri improvvisamente, e abbiamo preso decisioni dolorose. Abbiamo deciso, giustamente secondo me viste le ultime due partite, ottime al di là del punto di ieri, quando abbiamo rischiato la beffa perché se c’era una squadra che meritava era l’Udinese: in questa situazione ci siamo affidati a una persona seria, saggia e competente, che sta dando delle risposte, godendo di stima e considerazione da parte dei calciatori“.

Gotti
Tano Pecoraro/LaPresse

Marino non ha nascosto poi l’ammirazione della società per Gotti: “abbiamo portato avanti le nostre idee, guardato le situazioni, sono felicissimo, si sono proposti un po’ tutti gli allenatori che in questo momento non stanno lavorando, lusingandoci perché l’Udinese è ambita da tutti. Però siamo curiosi di vedere questa empatia che si è creata tra il gruppo e Gotti, gli abbiamo chiesto di aiutarci in questa emergenza. Ci ha dato la sua disponibilità. In questo momento sta lavorando non bene ma benissimo, siamo tutti contenti. Lo faremo ancora per un po’ ma in questo momento siamo convinti che si sia creata una virtuosità. Continueremo con Gotti anche a Genova con la Sampdoria. Abbiamo il termometro in mano. Gotti è una persona che stimiamo e che rimarrà a lungo con l’Udinese, si è guadagnato grandissima stima dalla proprietà e dal sottoscritto. La situazione creata con questa virtuosità non va turbata. È una decisione ben ponderata, che vede l’appoggio di Gotti, che in questa emergenza ci continuerà a dare una mano“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE