Higuain ricama e Dybala rifinisce, la Juventus vince in HD: il Milan però dà segnali di risveglio

Juventus-Milan Fabio Ferrari/LaPresse

La Joya regala i tre punti ai bianconeri grazie alla rete arrivata ad un quarto d’ora dalla fine, buon Milan comunque all’Allianz Stadium

Vince la Juventus, ma forse il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto questa sera all’Allianz Stadium. La decide Paulo Dybala, che gela il Milan ad un quarto d’ora dalla fine, bucando Donnarumma con un preciso diagonale di destro, dopo essersi liberato con una finta di Romagnoli.

Juventus-Milan

Fabio Ferrari/LaPresse

Un acuto che piega la resistenza della squadra rossonera, apparsa molto migliorata rispetto alle ultime uscite, sia sul piano del gioco che della personalità. I campioni d’Italia tremano più del dovuto al cospetto degli uomini di Pioli, che si rendono pericolosi un paio di volte con Piatek, ma Szczesny risponde sempre presente. Dall’altra parte, Cristiano Ronaldo sembra la brutta copia di se stesso, lento e involuto il portoghese e quasi mai in partita. Per questo motivo Sarri lo sostituisce con Dybala al 55° minuto, lasciando di stucco l’Allianz Stadium. Venti minuti dopo, l’allenatore toscano si prende i meritati elogi per aver azzeccato la mossa vincente, considerando la perla della Joya. Eppure, non è tutto oro quel che luccica in casa Juventus. I mugugni di Ronaldo si fanno sempre più intensi, prova ne è l’immediato rientro negli spogliatoi dopo la sostituzione, dopo aver rivolto qualche parolina a Sarri.

Juventus-Milan

Spada/LaPresse

C’è da ricucire questa vicenda oltre che a migliorare l’intensità del gioco, apparso piuttosto lento questa sera. Nonostante la sconfitta, sorride anche Stefano Pioli, che può ritenersi soddisfatto della prestazione dei suoi giocatori. Piatek lotta e graffia davanti, Bennacer disegna le sue geometrie e i due terzini spingono con i tempi giusti: elementi fondamentali per poter ritornare in alto. I rossoneri escono dunque a testa altissima dall’Allianz Stadium, ma ci sarà comunque tanto da lavorare, perché la classifica continua a piangere e la zona Champions si allontana sempre di più.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (31001 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery