bottas
photo4/Lapresse

Il pilota finlandese ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del Gp del Brasile, soffermandosi anche sulla prossima stagione

La vittoria di Austin ha restituito il sorriso a Valtteri Bottas, riuscito a blindare il secondo posto in classifica piloti senza però tenere aperta la questione iridata, con la vittoria del sesto titolo in carriera di Lewis Hamilton.

Bottas
photo4/Lapresse

La mente del driver finlandese è già proiettata al prossimo anno, quando si rinnoverà la sfida con il compagno di squadra per diventare campione del mondo: “la scorsa settimana ho partecipato alle feste organizzate dalla Mercedes per i due titoli mondiali vinti e quando vedi così tanta gente, i loro sorrisi, ti rendi conto di quello che abbiamo fatto insieme come squadra” le parole di Bottas in conferenza stampa. “Per me ha un grande significato far parte di questo team che sta battendo tutti i record. E’ la stagione più positiva da parte mia rispetto all’anno scorso ed è bello aver contribuito e sono fiero di essere uno dei componenti di questo team. Se guardo la stagione nel suo complesso è stata la mia migliore stagione, ma non è quello a cui punto. Serve maggiore regolarità e commettere meno errori. Ma sono migliorato grazie al lavoro fatto con gli ingegneri e con me stesso. Sul punto di vista della guida sono riuscito a migliorare il mio passo ed anche di parecchio. Il mio obiettivo resta vincere il mondiale e per farlo non devo battere solo il mio compagno di squadra, ma anche gli altri piloti. Io preferisco parlare in pista. Devo mantenere alte le mie prestazioni, la mia concentrazione. Ho un piano per il prossimo anno ma non voglio condividerlo per il momento. Scoprirete poi cosa voglio fare“.